home   -   Chi siamo   -   Regolamento del Consiglio

Regolamento del Consiglio
Il Regolamento del Consiglio Comunale - come recita l’Art. 1 - “disciplina l’organizzazione e il funzionamento del Consiglio Comunale e delle sue articolazioni, nonché l’esercizio dei diritti e dei doveri dei Consiglieri e delle Consigliere, in attuazione della legge e dello statuto”.
Il documento esamina il funzionamento del Consiglio, ne coordina convocazione, validità, processo verbale. Disciplina i poteri del Presidente e i comportamenti dei Consiglieri; lo svolgimento delle sedute e l’esame e il voto delle proposte di deliberazione (con relativi Ordini del Giorno ed Emendamenti).

Il Presidente del Consiglio Comunale, tra i molti compiti, convoca le sedute, ne cura la programmazione dei lavori, sovraintende e coordina l’attività delle Commissioni Consiliari.
A quest’ultime – che, per il loro funzionamento, fanno riferimento alle disposizioni del Consiglio – spetta l’esame preventivo di tutte le proposte di deliberazione di competenza consiliare.
In Sala Rossa i consiglieri sono divisi in Gruppi, in relazione alle liste d’appartenenza. Ognuna di queste, a inizio legislatura, elegge un Capogruppo.
Questi, convocati dal Presidente periodicamente in Conferenza, si occupano della programmazione dei lavori del Consiglio.

Una parte importante, seppur conclusiva, del Regolamento esamina i diritti e i doveri dei Consiglieri.
I doveri puntano sul buon senso e sulla trasparenza: obbligo d’intervento alle riunioni, evitare conflitti d’interesse, rendere pubblica la propria situazione patrimoniale.
I diritti regolano invece le modalità e possibilità d’intervento di ogni Consigliere nell’attività amministrativa: proposte di deliberazioni, interrogazioni, interpellanze, mozioni.

Attualmente il regolamento del Consiglio è in discussione in Sala Rossa.
Un dibattito - in sede di Commissione - è tuttora in corso per vagliare possibili modifiche.

File da scaricare

Regolamento Consiglio Comunale.pdf